REAGIRE ALLE PAURE IN UNA SITUAZIONE DI EMERGENZA -

REAGIRE ALLE PAURE IN UNA SITUAZIONE DI EMERGENZA

By: | Tags: , , , , | Commenti: 0 | Marzo 7th, 2022

REAGIRE ALLE PAURE IN UNA SITUAZIONE DI EMERGENZA

Negli ultimi 2 anni siamo stati sottoposti a una serie di stress fisici e psicologici importanti. Il Covid è stato all’inizio una sfida fisica e ancora oggi, a emergenza contenuta, stanno notevolmente peggiorando i risvolti psicologici delle restrizioni, dei problemi di salute e lavorativi. I recenti avvenimenti in Ucraina, sebbene non ci tocchino in prima persona come vittime di trauma, ci coinvolgono molto di più di quello che avremmo mai immaginato. Tutto negli ultimi 2 anni è fonte di profonda instabilità, non si possono programmare viaggi e vacanze, diventa difficile progettare grandi cose (matrimoni, acquisto di case, cambi di lavoro) e le emozioni si susseguono in un turbinio infinito.

La prospettiva davanti a noi è quella di un tempo ancora prolungato in cui dovremo resistere: già! Ma come? Forse parlar di resistenza già ci prospetta ad energie che finiscono prima o poi.

Impariamo a sviluppare risorse per reagire all’ansia, alla paura e all’insicurezza che ci sovrasta.

CONOSCERE LE CONSEGUENZE PSICOLOGICHE IN EMERGENZA

Durante una fase di emergenza, ogni persona risponde come meglio può, con la sua personalità e le capacità apprese durante il suo percorso di vita.

Molti svilupperanno ansia o paura, altri depressione. L’imprevedibilità (prima del virus, ora degli scenari di guerra) è il fuoco che alimenta tali emozioni. Siamo disorientati.

E’ importante che si sappia che tali risvolti psicologici potranno persistere al termine dell’emergenza stessa o estendersi e generalizzarsi a una molteplicità di situazioni.

COME SVILUPPARE RESILIENZA

Tutti questi eventi son al di fuori del nostro cervello; ci costringono pertanto ad accettare la nostra impotenza e a gestire meglio le nostre emozioni, mettendo in stand by anche molti progetti di vita.

Prova a seguire questi piccoli step per sviluppare risorse e trovare energie:

– creare un ambiente SICURO: abbiamo bisogno di supporto, di trovare aspetti positivi, perchè le minacce dell’ultimo periodo  sono una questione innata e irrazionale, coinvolgendo il nostro istinto di sopravvivenza. Se fatichi a pensare in grande, non smettere di fare programmi, anche a breve termine, di cose piacevoli per te.

– limita i canali di informazione: essere continuamente sottoposto a notizie non fa che tener attivo il nostro sistema di allarme. Privilegia fonti e canali e dedicagli solo un tempo determinato all’interno della tua giornata. Ricorda che l’impatto visivo di esperienze traumatiche lascia maggiori tracce in memoria e ciò che è sotto i nostri occhi dai media non è di certo piacevole. Valuta di considerare fonti scritte. Stai lontano dalle fake news.

– legittima tutte le emozioni che stai provando: sono molto più diffuse in ciascuno di noi di ciò che pensi.

– prenditi del tempo per te e pratica tecniche di rilassamento.

Se cerchi strategie nuove, puoi consultare il mio blog o contattarmi qui.

Invia Messaggio Tramite WhatsApp